1 Il laboratorio di ricerca shinonome è un collettivo anarchico, fondato sulla liberazione dal lavoro e sul tempo libero. Non c'è nessuna sovranità, perchè nessuno impone ne potere, ne autorità, ne definisce diritti o doveri. L'unica disciplina necessaria è quella interna, la voce della coscienza.

2 I diritti inviolabili dell'uomo non sono una concessione, sono una condizione naturale, quindi il laboratorio di ricerca shinonome non li garantisce, fa molto di più. Invita tutti i suoi partecipanti a difenderli, rispettarli, garantirli e promuoverli. Il diritto fondante è quello all'anarchia.

3 Non esistono leggi al di fuori della coscienza individuale. Poichè la voce interiore è una per tutti, è sufficiente ascoltarla perchè l'umanità viva in armonia. Non c'è alcun bisogno di rimuovere ostacoli sociali o economici, perchè non esistono ne il denaro ne le discriminazioni. Siamo tutti intelligenti a sufficienza per condividere beni e risorse, rispettandoci e solidarizzando.

4 Il laboratorio di ricerca shinonome ci tiene a far capire alle persone, che l'umano non è un macchinario, non esiste per lavorare, esiste per creare. Il lavoro dell'essere umano, constatato il sufficiente progresso tecnologico, è da qui in avanti completamente inutile. Beni e servizi sono implementati da sistemi di automazione, robot, computer e ci siamo capiti. Il cittadino, che finalmente può riposarsi dopo secoli di fatica, è incoraggiato a passare il suo tempo nella ricerca, a puntare in alto, ad evolvere se stesso ed offrire agli altri il miglior se stesso. E poi, senza lavoro, possiamo tutti divertirci un sacco, tutte facce sorridenti.

5 Il laboratorio di ricerca shinonome, poichè esiste in rete, è totalmente decentralizzato. Chiunque può farne parte, chiunque può contribuire.

6 Usiamo le lingue che ci paiono, basta che famo a capisse.

7 Poichè il laboratorio di ricerca shinonome si occupa della - presunta - vita reale e non della - ancor più presunta - religione, siamo tutti liberi di pregare quel che volete, a casa nostra. Quel che il laboratorio di ricerca shinonome ricerca è la filosofia, la spiritualità. Le fiabe sulla fine del mondo, le regole dettate da qualche tizio invisibile, non ci interessano. Coltiviamo dubbi. Non ascoltiamo voci dall'esterno, ascoltiamo la voce interiore.

8 Le religioni, all'esterno del laboratorio di ricerca shinonome, vanno benissimo. All'esterno facciamo come vogliamo, contenti noi.

9 Cultura, ricerca scientifica, ricerca tecnica, paesaggio, patrimonio storico e artistico. Diamoci tutti da fare per sviluppare tutto ciò, inutile che il laboratorio di ricerca shinonome ci incoraggi.

10 Non esiste un ordinamento giuridico. Seguiamo la nostra coscienza, facciamo i bravi. Se vogliamo far confusione, facciamola all'esterno del laboratorio, e torniamo qui quando saremo di nuovo in armonia con la nostra voce interiore. Scopriremo che ciò è sufficiente ad essere in armonia con tutta l'umanità.

11 Abolito il concetto di nazionalità, non esistono stranieri ne compatrioti. Esiste una sola famiglia umana. Andiamo e veniamo quando e come vogliamo tutti siamo i benvenuti. Qui si condivide tutto.

12 Il logo del laboratorio di ricerca shinonome è selezionato tramite metodo del consenso. Ci si mette d'accordo.

13 La libertà è una condizione naturale. Non è in discussione. Non esiste autorità giudiziaria, visto che non esiste autorità. Non esistono leggi, perchè tutti sappiamo come comportarci senza bisogno della mammina che ci sgrida. In linea di massima, è sufficiente non rompere le balle agli altri, per vivere in armonia.

14 Il laboratorio di ricerca shinonome si trova in internet, difficile parlare di domicilio. Diciamo che siamo ovunque.

15 A nessuno frega niente delle comunicazioni di nessuno. Allo stesso modo, promuoviamo la comunicazione aperta, la condivisione delle informazioni.

16 Andate e venite come vi pare all'interno del laboratorio di ricerca shinonome.

17 Essendo i membri del laboratorio di ricerca shinonome dei fan della nonviolenza, tutti hanno il diritto di riunirsi come gli pare. La sicurezza è garantita dal fatto che siamo tutti dei bravi ometti.

18 Associamoci come ci pare con chi ci pare.

19 Facciamo tutti i riti religiosi che vogliamo, al di fuori del laboratorio di ricerca shinonome.

20 Siamo tutti liberi di caratterizzare come volete le nostre organizzazioni religiose, al di fuori del laboratorio di ricerca shinonome.

21 La libertà di parola è un diritto naturale. Si può discutere di tutto. Nessuna opinione è più autorevole. Ognuno pensa con la sua testa qui. Siamo allo stesso modo tutti liberi di ignorare le opinioni che ci paiono assurde. La verità in fondo è quel che resta dopo che tutte le opinioni si sono confrontate. Ah, anche se le nostre opinioni non coincidono, ci vogliamo bene lo stesso.

22 Sceglietevi il nome, il nickname, il cognome che volete. A nessuno frega nulla di identificare. L'anonimato è altresì incoraggiato. Perchè noi siamo tutti fratelli e sorelle.

23 Nessuno pretende nulla da nessuno. Non siamo macchinari, non si schiaccia un bottone per ottenere qualcosa. Siamo tutti esseri sacri e ci rispettiamo in tal modo. Si chiede, si incoraggia, si accetta, si rifiuta. Si condivide.

24 Non esistono ne offesa ne difesa, perchè noi siamo tutti fan della nonviolenza. Ci vogliamo tutti tanto bene, ci abbracciamo di continuo. Tutti ci sorridiamo. Quando qualcuno è nervoso, fa due passi fuori, e poi torna dentro.

25 Non esistono ne giudici ne leggi. Tutti siamo evoluti a sufficienza da seguire la nostra coscienza interna.

26 Non esistono confini, in internet. Non esistono leggi. Nessuno può portare nessuno da nessuna parte.

27 Non esiste responsabilità penale. Se fate confusione, vi chiediamo di allontanarvi per pensarci su. Se non vi allontanate, vi facciamo uscire, sempre disposti a farvi rientrare quando farete di nuovo i bravi.

28 Non esiste lo stato, quindi tutti siamo responsabili di tutto e tutti.

29 Non esiste la famiglia. Ci vogliamo tutti bene, non abbiamo bisogno di creare gruppi ristretti. Siamo tutti parenti di tutti.